Comune di Cordenons

Incentivo regionale a sostegno della natalitā e del lavoro femminile

La legge regionale n. 14 del 30 marzo 2018 che disciplina il nuovo incentivo a sostegno della natalità e del lavoro femminile, entrerà in vigore il 5 aprile 2018.

Al fine di ampliare le misure attive di promozione e di supporto alle famiglie, anche incentivando la natalità e contestualmente il lavoro femminile, la Regione riconosce per ogni figlio nato o adottato un assegno annuo a decorrere dal mese di nascita o adozione e fino al compimento del terzo anno di età ovvero del terzo anno di ingresso nel nucleo familiare a seguito dell’adozione.L’assegno è istituito per un periodo sperimentale con riguardo ai figli nati o addottati negli anni 2018 e 2019 ed è riconosciuto ai nuclei familiari con valore ISEE che non supera una determinata soglia.

CHI NE HA DIRITTO:
Ne hanno diritto le famiglie con questi requisiti:
  1. essere titolari di Carta Famiglia. Il nucleo familiare, non già titolare di Carta Famiglia, deve richiederne il rilascio contestualmente alla presentazione della domanda per accedere al beneficio;
  2. il nucleo familiare deve essere in possesso di un'Attestazione ISEE (per prestazioni agevolate relative a minorenni) in corso di validità non superiore a 30.000 euro.
Importo dell'assegno: L’incentivo ammonta ad € 1.200,00 annui.
Termini di presentazione della domanda: La  domanda va presentata entro 90 giorni dalla data di nascita del figlio o dall’ingresso in famiglia del bambino adottato o in affido preadottivo, pena il rigetto della domanda.
Per i figli nati o adottati nell’anno 2018 prima dell’entrata in vigore della legge regionale il termine (90 giorni) decorre dalla data di entrata in vigore della legge stessa ovvero dal 5 aprile 2018.

Dove e come presentare domanda: La domanda per l'assegno, redatta su apposito modulo, si presenta al Servizio Sociale del Comune – Ufficio amministrativo – stanza 3 (piano terra) - Residenza Municipale.
 
L’interessato DOVRA’ PRESENTARSI MUNITO DI TUTTA la documentazione (originale o copia) da allegare all’istanza all’atto della presentazione della medesima.
 

L’assegno è cumulabile con ogni altro beneficio previsto nell’ordinamento vigente a favore della natalità e della genitorialità e per il sostegno al reddito delle famiglie.