Anagrafe Tributaria

Con il decreto del Ministro dell’Economia e delle Finanze 30 gennaio 2018, pubblicato sulla Gazzetta Ufficiale del 6 febbraio 2018, è fatto obbligo per i soggetti gestori di Asili Nido pubblici e privati, nonché per gli altri soggetti a cui sono versate le rette di frequenza di comunicare, all’Anagrafe tributaria, con riferimento a ciascuno iscritto, i dati relativi alle spese sostenute per la frequenza degli asili nido e per i servizi formativi infantili (“sezioni primavera”) sostenute nell’anno precedente dai genitori a partire dalle informazioni relative all’anno 2017 per la loro successiva utilizzazione da parte dell’Agenzia per la precompilazione dei mod. 730 e REDDITI PF.

Parimenti è fatto obbligo, ai soggetti che erogano rimborsi riguardanti le citate rette, di trasmettere in via telematica all’Agenzia delle Entrate, con riferimento a ciascun iscritto all’asilo nido, una comunicazione contenente i dati dei rimborsi delle rette, con l’indicazione dell’anno nel quale è stata sostenuta la spesa rimborsata.

In ottemperanza a tali disposizioni, il Servizio Asilo Nido del Comune di Cordenons, provvede annualmente alla trasmissione dei dati relativi ai pagamenti effettuati e riferiti alle note di addebito emesse per la frequenza del Nido d’Infanzia Comunale “Don Piero Martin”, nonché alla trasmissione dei dati relativi ai rimborsi effettuati.

 

OPPOSIZIONE ALL’INSERIMENTO NELLA DICHIARAZIONE PRECOMPILATA

DEI DATI RELATIVI ALLE SPESE PER LE RETTE DI FREQUENZA DELL’ASILO NIDO

 

Dal 1° gennaio al 28 febbraio di ciascun anno il soggetto che ha sostenuto la spesa per le rette relative alla frequenza dell’asilo nido può esercitare la propria opposizione all’Agenzia delle entrate ad utilizzare i dati relativi alla spesa effettuata nell’anno precedente, per l’elaborazione della dichiarazione dei redditi precompilata. Il soggetto che ha sostenuto la spesa per le rette relative alla frequenza dell’asilo nido esercita l’opposizione comunicando le informazioni contenute nel modello fac-simile pubblicato sul sito internet dell’Agenzia delle Entrate, specificando il codice fiscale del soggetto minore iscritto all’asilo nido per cui è stata sostenuta la spesa.
La comunicazione dell’opposizione va trasmessa all’Agenzia delle entrate debitamente sottoscritta, unitamente alla copia di un documento di identità, inviando una e-mail all’indirizzo opposizioneutilizzospeseasilinido@agenziaentrate.it oppure inviando un fax al numero 0650762651.

torna all'inizio del contenuto